Google+

Una casa come diritto di vivere

Lascia un commento

30/01/2013 di Brescia Solidale e Libertaria

DIRITTO ALLA CASA
DIRITTO ALLA VITA!
casaSulla nostra città, come sul resto del Paese, si è abbattuta una sorta di terremoto sociale:
L’EMERGENZA SFRATTI PER MOROSITA’ INCOLPEVOLE.
Per morosità, cioè, dovuta a un reddito insufficiente che impedisce di pagare, non solo, l’affitto, ma, anche, le diverse “bollette” che incombono su ogni nucleo famigliare, fino a limitare la stessa sussistenza alimentare.
A BRESCIA, negli ultimi cinque anni, abbiamo assistito a un aumento di quasi il 70% di questo tipo di sfratti che sbatte intere famiglie “incolpevoli” in un buco nero di disperazione e disgregazione.
Sono, ormai, 800 gli sfratti esecutivi che travolgono i nuclei familiari senza colpa, se non quella di essere diventati poveri e “inutili” per il ciclo produttivo.
Gli interventi messi in atto dall’amministrazione PAROLI-ROLFI sono del tutto parziali, senza programmazione vera e, in gran parte, costretti dalla resistenza collettiva che si sta sviluppando fra le famiglie colpite.
Donne, uomini trattati come risorse, come numeri di un violento “dare/avere” si stanno, infatti, ribellando a questa situazione con un urlo di rabbia che è, al contempo, PROPOSTA:
NESSUNA PERSONA SENZA CASA,
NESSUNA CASA SENZA PERSONE!

Raccogliere questo GRIDO è, oggi, indispensabile per tutti quelli che sognano una BRESCIA SOLIDALE e LIBERTARIA.
Abbiamo deciso di farlo nostro e di trasformarlo in concrete proposte amministrative di facile realizzazione e di grande buonsenso CHE ELENCHIAMO NELLA LORO SEMPLICITA’ e STRAORDINARIA EFFICACIA:

ACQUISIZIONE DEI PREFABBRICATI UTILIZZATI DAGLI OPERAI ADDETTI ALLA COSTRUZIONE DELLA METROPOLITANA NELLA ZONA DI S. EUFEMIA: con poche migliaia di euro di sistemazione, potrebbero diventare un centro di emergenza abitativa. La proprietà ha dato, infatti, la disponibilità a donarli alla nostra città;
RECUPERO degli appartamenti della TORRE TINTORETTO svuotati col progetto criminale dell’abbattimento che produrrebbe costi economici e sociali irragionevoli in questa situazione;
REQUISIZIONE e ACQUISIZIONE, tramite convenzioni, degli edifici vuoti delle SOCIETA’, degli ENTI, delle BANCHE, delle IMMOBILIARI e dei GRANDI PROPRIETARI, per metterli a disposizione delle famiglie sfrattate, cominciando dalle ex-caserme, dalle ex-cliniche e dagli ospedali lasciati vuoti e inutilizzati nel centro stesso della città;
CENSIMENTO di tutti gli immobili vuoti o sottoutilizzati, al fine di varare un vero PROGETTO CASA che tenga conto della crescente emergenza e non “mangi” altro territorio;
REGOLE di maggiore fruibilità del “FONDO CONTENIMENTO SFRATTI”, oggi subordinato alla sola buona volontà dei proprietari e non alle esigenze vere delle famiglie colpite da MOROSITA’ INCOLPEVOLE;
IMPEGNO DEL COMUNE a sollecitare il governo a varare una MORATORIA che sospenda gli sfratti dovuti a MOROSITA’ INCOLPEVOLE, a BRESCIA come altrove;
RICHIESTA, a ogni livello, del varo di un piano d’interventi complessivo che garantisca, con certezza, IL PASSAGGIO DA CASA A CASA per tutte le famiglie e un tetto sicuro per ogni essere umano che lo richieda.

sfrattiPensiamo che una buona amministrazione debba raccogliere e far proprie queste semplici proposte, tanto da farle diventare patrimonio del progetto di SOLIDARIETA’ diffusa necessaria alla vita dignitosa in questa nostra città, perché abbiamo la netta convinzione che la casa non sia solo un tetto, un rifugio, ma la base minima del progetto esistenziale di ciascuno, un luogo di dignità in cui imparare a colorare il proprio orizzonte.

CI IMPEGNEREMO, anche in quest’ambito, A DARE A CIASCUNO QUELLO DI CUI NECESSITA:
UNA CASA COME DIRITTO DI VIVERE, QUI E ADESSO!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

email

solidalelibertaria@gmail.com
gennaio: 2013
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche degli aggiornamenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: