Google+

Le elezioni e i comitati

Lascia un commento

14/11/2012 di Brescia Solidale e Libertaria

Gentile direttore, da quel che sento sono moltissime le persone che, come me, non sanno chi votare la prossima primavera. Noi elettori veniamo da tempo raggirati, per non dire di più. I politici tutti sono lontani dalle sofferenze che patisce la gente, perchè consiglieri e parlamentari lasciano fare politica a industriali e potenti di sempre. Numerosi comitati hanno iniziato a battersi anche duramente, perchè le loro proposte di cambiamento della società, di un diverso modo di intendere l’esistenza di ogni personale, vengano accolte. Questi comitati, che in questi anni hanno acquisito capacità di lotta, proposte rivoluzionare per migliorare questa società, non possono non essere presenti nelle «stanze dei bottoni» a livello nazionale e comunale. È in atto un’azione di discussioni per convincere i comitati a presentare una lista alle prossime elezioni comunali bresciane e dico subito che parteciperò a questa avventura, perchè desidero che i comitati, che da anni si battono con disoccupati, cassaintegrati, per una scuola diversa, per i diritti umani, possano dare concretezza alle proposte in Consiglio comunale.
Oggi non c’è un giovane che può permettersi di formare una famiglia, mantenere figli, i poveri aumentano intorno ai camper della Caritas. Le persone si ammalano e muoiono perchè l’aria, l’acqua, la terra sono stracolme di veleni che finiscono nell’organismo. Brescia è una delle tre città più inquinate e la sua parte est (S. Polo e dintorni) ha un’incidenza di malattie e mortalità superiore ad altri quartieri. Il Comitato spontaneo ha saputo raccogliere dati importanti sull’inquinamento e sta manifestando contro amianto, cesio, Pcb, diossine, contro la distruzione del nostro territorio. I soliti potenti e grossi industriali (ma anche molti politici con redditi da nababbi) continuano a volerci fare credere che non ci sono soldi.
Ma i soldi non ci sono solo per il popolo che si impoverisce perchè costretto a riempire le casse statali con tasse e contributi vari. Vedi i costi per le armi che costruiamo o comperiamo (che servono purtroppo per ammazzare) sborsando miliardi. Soldi che potrebbero servire per risolvere innumerevoli problemi.
Io sono convinto che la lista elettorale Brescia Bene Comune Solidale e Libertaria (nome provvisorio) porterà nel nostro disastrato Comune un diverso modo di intendere la politica, quella politica che, prima di tutto, deve ergersi a fianco di chi patisce per gli errori commessi in questi
ultimi 20 anni.

Silvano Savoldi

Lettera pubblicata su Bresciaoggi il14/11/2012

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

email

solidalelibertaria@gmail.com
novembre: 2012
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche degli aggiornamenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: