Google+

Perché credo nel progetto “Brescia solidale e libertaria”

1

27/10/2012 di giovannagiacopini

Perché? Per una serie di motivi. Nel corso degli ultimi anni ho attivamente partecipato alle mobilitazioni organizzate dal comitato di cui faccio parte per contrastare i progetti nocivi autorizzati sul nostro territorio (la discarica di amianto di via Brocchi, il bitumificio Gaburri..); ho scoperto di vivere tra i veleni e ho speso, con i miei compagni di lotta, tempo ed energia per far emergere la verità su tutto quello che, nella zona in cui vivo, gli enti locali e gli enti preposti alla tutela della nostra salute e del nostro territorio, hanno cercato accuratamente, per anni, di occultare o, quantomeno, di minimizzare (il cesio 137 della ex cava Piccinelli minaccia la falda acquifera, i veleni delle attività produttive hanno seriamente compromesso – e tuttora compromettono – la salute di adulti e bambini)… Ho toccato con mano l’assoluta inadeguatezza (per non dire di peggio..) di chi ci amministra e di chi siede nei banchi dell’opposizione. Viviamo in una città che, probabilmente, ha dimenticato la Costituzione (il diritto alla salute, al lavoro, all’istruzione libera e gratuita..). Si tutela costantemente l’interesse (economico) di pochi, mentre l’interesse di tutti viene quotidianamente calpestato. Chi dovrebbe occuparsi, a livello istituzionale, del bene comune, non lo fa, e questo ha generato un vuoto tra i cittadini ed i loro rappresentanti. In una società che funziona questo vuoto non dovrebbe esistere, così come non dovrebbero esistere scuole in cui i bambini non possono giocare in giardino (contaminazione PCB) o campi sportivi realizzati su discariche di amianto.. In una società che funziona non si abbattono case, quando c’è chi la casa non ce l’ha.. In una società che funziona la scolarizzazione ed i diritti dei bambini vengono prima delle rette della mensa non pagate… Nel corso degli ultimi anni ho avuto modo di conoscere splendide persone che, come me, credono che una società migliore possa esistere e che si debba costruirla tutti insieme. Persone serie, persone piene di entusiasmo e di voglia di combattere, persone che conoscono la differenza tra la legalità e la giustizia, perchè hanno una coscienza cui rispondere, e di questi tempi non è poco… Abbiamo deciso di porci come alternativa a chi ulula contro i potenti, ma, che di fatto, si è visto assai poco nelle piazze ed in mezzo ai cittadini… Abbiamo deciso di creare una lista radicale, consapevoli che, come di fatto è avvenuto, ci avrebbero accusato di voler dividere la sinistra (ma quale sinistra??). Io spero che molte persone serie si uniranno a noi per costruire, insieme, questa nuova città, solidale e libertaria…

Advertisements

One thought on “Perché credo nel progetto “Brescia solidale e libertaria”

  1. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

email

solidalelibertaria@gmail.com
ottobre: 2012
L M M G V S D
    Nov »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche degli aggiornamenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: